Diventare Sommelier. Cosa fare prima, durante e dopo il corso.

Diventare Sommelier. Cosa fare prima, durante e dopo il corso. Se pensi che per diventare Sommelier sia necessario solamente il corso di certificazione presso una federazione di riferimento, allora smetti di leggere questo articolo e scegli il corso che fa per te. A noi non importa a quale corso accederai e con quale associazione farai la tua iscrizione. In questo articolo vogliamo trasferire la consapevolezza che essere sommelier equivale ad elevarsi culturalmente in un mondo dove competenza e professionalità sono due colonne portanti. Continua a leggere.

Film e vino in abbinamento. Combinazione di metodi e tempo.

Film e vino in abbinamento. Siamo arrivati all’ultimo appuntamento con la nostra proposta di studio per un metodo vino e film in abbinamento. In questa puntata ci occuperemo combinare i 4 approcci principali, ovvero abbinamento per completamento, per sostegno, per comunanza emotiva, per complessità sensoriale. In seconda battuta vedremo come posizionare la degustazione all’interno di un preciso spazio temporale della pellicola. Le gestione del tempo è un fattore che possiamo prendere in considerazione per ottimizzare la nostra bevuta esaltando il vino ed il film allo stesso tempo.

Continua e leggere.

Gvymarani. Georgia e biodinamica con Yulia Zhdanova.

Gvymarani. Georgia e biodinamica raccontati da Yulia Zhdanova. Espandiamo i nostri confini e andiamo a conoscere una terra lontana. Una terra millenaria. La storia sembra assegnare a questi luoghi la nascita del vino. Le leggende locali narrano che quando Dio stava distribuendo i territori ai popoli del mondo i georgiani arrivarono  per ultimi. Giustificarono il loro ritardo affermando che stavano festeggiando e brindando alla salute del signore. Dio decise di premiarli affidando loro la terra che aveva tenuto per se. Nasce quindi la Georgia, terra del signore, in virtù di brindisi e bevute. Terra del vino. Continua a leggere.

Apri le porte della tua cantina al mondo con il work exchange

Il work exchange in cantina.Se state leggendo questo articolo è perché da tempo vi starete chiedendo come far conoscere la vostra cantina fuori dai confini nazionali rendendola una meta interessante per appassionati da tutto il globo. Avrete valutato anche la possibilità che da ogni parte del mondo ci sono persone che potrebbero portare nella vostra azienda know-how, esperienze, competenze e punti di vista che potrebbero aiutarvi a crescere. In sostanza da tempo balena nella vostra testa l’idea di accogliere nella vostra struttura persone che, come voi, vorrebbero scambiarsi informazioni e aiuto reciproco. Continua a leggere.

Vino e Film. Abbinamento per complessità sensoriale.

Questo abbinamento è forse il più difficile ma quello che più vi divertirà. Sarà il momento per scoprire le vostre emozioni e le vostre sensazioni. Affrontando questa sfida avrete modo di scendere nella vostra cantina personale e scoprire con occhi nuovi i vostri vini. Allo stesso tempo vi avvicinerete ad un film con l’occhio attento dell’osservatore scrupoloso sviscerando ogni singolo aspetto. Il vostro compito sarà quello di estrapolare più fattori sensoriali possibili, metabolizzarli emotivamente e scegliere un vino che sappia colmare i vuoti o sostenere la complessità degli input cinematografici. Ricordate che vino e film hanno sempre aspetti sensoriali. Continua a leggere.

Cricova. Alla scoperta di Codru e dei suoi Metodo Classico.

Cricova è un dalle più importanti aziende vitivinicole Moldave con alle spalle una storia singolare. Oggi potremmo definirla la cantina dei record con i suoi 120 km di gallerie sotterranee. Gallerie che ospitano vini provenienti da tutto il mondo.

Al suo interno oltre le innumerevoli botti, sostano milioni  di bottiglie. A 80 metri circa sotto la superficie si trova una vera e propria città, percorribile in automobile, dove poter ammirare i diversi settori della maestosa cantina. Continua a leggere

Progetto Acroneo di Francesco Bafaro, l’archeologo del vino.

AcroneoSe sieste degli appassionati di vino cui piacerebbe rivivere la viticoltura nell’antica Enotria e non avete a disposizione una DeLorean DMC-12 con flusso canalizzatore e 1,21 gigawatt, non disperate. E’ possibile fare un tuffo nel passato grazie a Francesco Gabriele Bafaro, l’archeologo del vino. E’ suo il progetto avviato ad Acri, in provincia di Cosenza, con il quale cerca di riprodurre le stesse metodologie di vinificazione del Bruzio. Acroneo è un progetto di Archeo-Vino nato dagli studi e dalla passione di Francesco Bafaro recuperando le fonti letterarie, iconografiche e archeologiche. Continua a leggere.

Serego Alighieri. La perfetta fusione tra storia, cultura e vino.

Serego AlighieriSerego Alighieri. Un luogo incantano nel cuore della Valpolicella. Una meta da inserire nel proprio itinerario alla scoperta di queste terre generose di ottimi vini. Magari integrandolo durante la partecipazione al Vinitaly concedendosi una giornata in questi possedimenti Masi. Nel comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella, sotto l’occhio imperante di San Giorgio di Valpolicella, nel triangolo d’oro chiuso da San Pietro in Cariano troviamo 650 anni di storia, cultura e vino. Continua a leggere.

Sette buoni motivi per non perdersi Only Wine Festival

Anche quest’anno torna Only Wine Festival per catapultare Città di Castello in una due giorni di vino alla scoperta delle più interessanti giovani cantine del nostro territorio. Quest’anno abbiamo intenzione di viverci l’evento muovendoci tra stand e degustazioni guidate per scoprire nei minimi particolare una manifestazione giovane ma che sta offrendo un palcoscenico importante in Umbria. Un palcoscenico che permette ai piccoli e giovani imprenditori di mostrarsi sul mercato senza l’ombra dei colossi del vino. Continua a leggere.