Sette buoni motivi per non perdersi Only Wine Festival

Anche quest’anno torna Only Wine Festival per catapultare Città di Castello in una due giorni di vino alla scoperta delle più interessanti giovani cantine del nostro territorio. Quest’anno abbiamo intenzione di viverci l’evento muovendoci tra stand e degustazioni guidate per scoprire nei minimi particolare una manifestazione giovane ma che sta offrendo un palcoscenico importante in Umbria. Un palcoscenico che permette ai piccoli e giovani imprenditori di mostrarsi sul mercato senza l’ombra dei colossi del vino.

Ma Only wine festival non è solo viticoltura. Noi abbiamo riassunto questo evento evidenziato più di qualche motivo per i quali è importante essere presenti. Un’occasione per scoprire whisky, sigari, tartufo, la città e tanto altro.

100 GIOVANI CANTINE

La carta più importante di questo appuntamento è sicuramente la partecipazione esclusiva delle cantine più giovani. I produttori devono essere under 40, l’azienda non può avere più di 15 anni di storia e non possono possedere più di 7 ettari di vigna. Requisiti importanti per gli avventori, e vi spieghiamo il motivo. Spesso durante le manifestazioni a tema vitivinicolo ci troviamo di fronte un bacino smisurato di cantine da scoprire.  Un po’ per pigrizia un po’ perché non possiamo assaggiare tutto, puntiamo sul sicuro e si finisce per degustare sempre e comunque le aziende più conosciute.

E’ prassi consolidata quella di affidarsi al nome e considerando che il nostro numero di bevute è limitato alla nostra forza digerente, ci troviamo per forza di cose a tralasciare le cantine meno conosciute, spesso quelle più giovani. Ed invece proprio in questo paniere potremmo trovare cose di assoluto valore. Only wine festival ci propone proprio questa possibilità. Dedicarci almeno due giorni l’anno a valutare le proposte delle aziende emergenti senza fronzoli.

FINALMENTE GLI SPEED WINE

Questa è sicuramente un’ottimo idea da espandere in molti eventi a tema. Gli speed wine delle degustazione guidate delle durata di 20 minuti con l’unico obiettivo di presentare in dettaglio una o più cantine. Non è un impegno stressante. Non è un appuntamento che assorbe troppe energie e tempo. Ma soprattutto non ci si perde in chiacchiere inutili, dove si ripetono le stesse cose in salse diverse spesso affaticando l’attenzione dei presenti. Ciò permetterà di seguire più degustazioni guidate lungo tutto l’arco della manifestazione e fare finalmente cultura e conoscenza ad ampio spettro.

UNO SPAZIO INTERNAZIONALE

Si avrà la possibilità di fare un salto in Francia, Germania e Spagna. Poche aziende ma selezionate. Piccole quantità, cantine giovani e di sicuro interesse. La modalità è sempre la stessa. Dedicatevi a degustare ciò che non conoscete e , nel caso faccia già parte della vostra rubrica, approfondite la conoscenza.

UNO SPAZIO ROSATI

Only wine festival ama proporre originalità. Ama proporre la possibilità di offrire nuove esperienze.Dobbiamo ammettere che spesso la nostra attenzione verso i rosati viene deviata dalla presenze del gusto classico. Molti eventi non propongono un’area per questa categoria e i vini vengono inglobati in una offerta così ampia che spesso ci si dimentica di loro. Il risultato è che non hanno mai il prestigio che meritano, ma soprattutto noi degustatori non riusciamo mai farci una vera idea di ciò che il mercato offre. Occasione che possiamo sfruttare per immergerci in un’area dove naso e palato saranno interamente dedicati al rosato. Si potrà uscire da questa esperienza senza avere il rimorso di aver snobbato questa categoria.

SIGARI E WHISKY

Due aree specifiche permetteranno agli avventori di alternare al vino anche i sigari e il whisky consentendo una degustazione completa su più fronti.  Interessante la degustazione dei sigari che sarà abbinati ai vini selezionati in fiera. Così come interessante il progetto di offrire degustazioni guidate alla scoperta del malto da parte del  Whisky club Italia.

SCOPRIRE CITTA’ DI CASTELLO

L’evento potrebbe essere un pretesto per visitare questo splendido comune a nord dell’umbria, quasi al confine con la Toscana e le Marche. Qui le tre anime regionali trovano uno splendido incontro tra arte , vino e cucina. E’ possibile riscoprire la storia di Città di Castello lasciandosi guidare dalle sue torri che la caratterizzano. Vivere il cuore della città a Piazza Matteotti con il neoclassico Palazzo del Podestà, il Palazzo Bondi-Mancini, Palazzo Vitelli-Bufalini, Palazzo Cappelletti in stile tardo rinascimentale e la facciata laterale di Palazzo Bufalini.  Le vie principali e le piazze vi riporteranno ai tempi medievali da dove città di castello trae in parte le sue origini. Questi luoghi ospiteranno la manifestazione, only wine festival permetterà quindi di viverli e scoprirli sorseggiando degli ottimi vini. Un abbinamento storia, cultura e vino di sicuro interesse.

Per gli appassionati sarà l’occasione di immergersi anche nei percorsi culturali che offre la città, tra i quali il museo Burri, la pinacoteca e gli ex essiccatori del tabacco.

SCOPRIRE L’ARTE CULINARIA

Only Wine Festival non sarà solo vino, arte  e storia. Approfittate di questo week end per scoprire le meraviglie gastronomiche che  offre Città di Castello.  Il tartufo bianco è il fiore all’occhiello della cucina umbra e qui lo troverete sempre su ogni tavola, dove padroneggia la varietà di Marrone. Se siete fortunati e avete tempo da dedicare alla ricerca potreste imbattervi nel pecorino stagionato in botte, una bontà. Se invece appartenete alla tipologia dei golosi deliziatevi con i crostini ubriachi.

Chiudiamo consigliandovi qualche assaggio ad Only Wine Festival . Tra i banchi in degustazione sarà presente Leonardi Tardi di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo. Presenteranno una nuova etichetta, non perdetela. Tiberi David è un altro nome da segnare sul taccuino, il suo occhio di gallo è unico. Rendete unica anche la vostra esperienza. Vi abbiamo già parlato anche dell’azienda vitivinicola Socci e del suo Verdicchio dei castelli di Jesi superiore Marika. Correte ad assaggiarlo. Infine vi consigliamo cantina Terramante, vi abbiamo raccontato dell loro espressioni di Sangiovese a nord di Todi. Provateli tutti.

Tutti gli altri vini che assaggeremo li condivideremo su instagram e dopo l’evento rilasceremo un articolo con le nostre impressioni. Continuate a seguirci.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *