Chateau Cojusna. Il vino moldavo dal medioevo ad oggi.

Continuiamo la scoperta della viticoltura Moldava  dopo Purcari e Cricova. Questa volta attraverso un viaggio nel passato. Farsi proiettarsi nel medioevo e scoprire nel tempo di una degustazione la storia e la tradizione del vino di questo paese. A soli 15 km a nord di Chisinau, capitale della Moldavia, e nel cuore della nazione si trova Chateau Cojusna. Il nome della cantina viene identificato come Migdal-P, mentre la definizione di Chateau Cojusna richiama il vecchio castello che risiede nella piccola città moldava nel distretto di Straseni. La zona di produzione è conosciuta come Codru e potreste scoprirla leggendo il nostro precedente articolo. Continua a leggere

Cricova. Alla scoperta di Codru e dei suoi Metodo Classico.

Cricova è una delle più importanti aziende vitivinicole Moldave con alle spalle una storia singolare. Oggi potremmo definirla la cantina dei record con i suoi 120 km di gallerie sotterranee. Gallerie che ospitano vini provenienti da tutto il mondo.

Al suo interno oltre le innumerevoli botti, sostano milioni  di bottiglie. A 80 metri circa sotto la superficie si trova una vera e propria città, percorribile in automobile, dove poter ammirare i diversi settori della maestosa cantina. Continua a leggere

Viticoltura moldava. Tra cantine da guinness e vini millenari.

PASSI DA GIGANTE PER IL PAESE DI STEFAN CEL MARE (STEFANO IL GRANDE)

Viticoltura moldava. Tra cantine da guinness e vini millenari. La Repubblica Moldava è racchiusa tra la Romania e l’Ucraina con la sventura di essere divisa dal mar nero da un piccolo lembo di terra. Paese Ricco di storia, tradizioni, curiosità e oggi anche grandi vini.

Gli ultimi anni sono stati sicuramente quelli più significativi per il rilancio dell’economia enologica nel quale l’enoturismo e l’export si affermano come canali trainanti. Continua a leggere.