Villa Mosconi Bertani, dove è nato l’amarone della valpolicella

Tenuta Santa Maria di Gaetano Bertani, viaggio nella fiaba della valpolicella.

Villa Mosconi Bertani e Tenuta Santa Maria, dove è nato l’amarone della valpolicella. Questa è una di quelle visite in cantina che entrano di diritto nel catalogo degli “indimenticabili”.  È più giusto definirlo come viaggio fiabesco nell’enologia della Valpolicella. Villa Mosconi Bertani, nella piccola località di Novare nella frazione di Arbizzano di Negrar, è la dimora del romanticismo letterario  che si fa bello di un’architettura neoclassica per custodire secoli di storia veneta che sorseggiano elegantemente il frutto del loro incedere, l’Amarone della valpolicella. Continua a leggere.

Una passeggiata tra i vigneti di CantinAmena

CantinAmena
CantinAmena

Una passeggiata tra i vigneti di CantinAmena. Sono stato indeciso su come aprire questo articolo. In testa ritornavano tanti argomenti dai quale partire per costruire la mia visita in cantina. Tutti validi, tutti buoni tanto da accrescere le mie incertezze. Escludere un argomento in favore di un altro lo vedevo come un atto di ingiustizia. Ho preferito la par condicio e apro questo viaggio partendo da me e affrontando i singoli argomenti in seconda battuta. Continua a leggere

Fossa Mala, nel Grave un’azienda vitivinicola a 360 gradi.

Enoturismo a Fiume Veneto in un sistema eco – sostenibile.

Fossa Male, Grave del Friuli
Fossa Male, Grave del Friuli

Fossa Mala, nel Grave un’azienda vitivinicola a 360 gradi. Un’azienda a 360° che non poteva assolutamente mancare sulle pagine di Enoracolo. Un viaggio degustativo in terre friulane, patria di affascinanti vini bianchi. Ma soprattutto tappa nel zona del Grave, territorio di importanza storica e culturale nel patrimonio friulano. Ad accompagnarci in questa scoperta Giovanni Pianca, responsabile vendite di Fossa Mala. Continua a Leggere

Alla scoperta del Timorasso di Luigi Boveri

"Vigna

Alla scoperta del Timorasso di Luigi Boveri. Con Luigi Boveri si inizia a parlare di vino.  Racconti di vigna e di assaggi si alternano ad aneddoti di famiglia. Fino ad arrivare a parlare di mercati, gusti e degustatori  facendo qualche tappa storica sul passato del Timorasso e del suo futuro. Con Luigi la degustazione dei suoi prodotti è un incipit alla scoperta di un modo di fare vino coinvolgente.  Riesce a portarti tra i suoi vigneti e la sua cantina senza mai essersi alzati dalla sedia. E alla fine ci resta un racconto appassionato di questa azienda, proprio come i suoi vini. Continua a leggere

Tre vini per ferragosto. Cascina Ballarin, Malojer Gummerhof e Azienda Socci.

 

Tre vini per ferragosto
Tre vini per ferragosto

Tre vini per ferragosto.Se state leggendo questo articolo probabilmente vi trovate in due situazione. Prima ipotesi, siete tra quei sfortunati che passeranno il ferragosto in città. Il lavoro non vi permette di godervi  spiagge e panorami marini. Niente cavalcate sul surf ne pisolini su un’amica all’ombra di una palma. Per i più avventurosi non vi aspetta nemmeno una passeggiata tra i verdi sentieri di montagna o una piscina fresca ai piedi di una collina toscana. Continua a leggere

La fortuna di avere un miglior amico astemio.

amico astemio
Astemio

La fortuna di avere un miglior amico astemio.Diciamo la verità. Per chi è appassionato di vino non c’è cosa più gradevole che circondarsi di persone che condividano questo piacere. Persone che sappiano arricchirci di conoscenze o accompagnarci in degustazioni, meglio ancora alla scoperta di cantine e vigne inesplorate.
Ma siamo sicuri che un buon fidato amico astemio non possa regalarci momenti di vino indimenticabili? Parliamone. Tra il serio e il faceto elenchiamo i pregi di una compagnia che fa a meno del vino o che al massimo si limita al brindisi di inizio anno, feste comandate e compleanni. Continua a leggere

Degustanzio, buona la prima

DEGUSTANZIO, BUONA LA PRIMA. DegustAnzio riuscita al primo ciak. Venerdi 25 maggio si è registrata una buona affluenza dei visitatori che, nonostante l’evento si concludesse alle ore 22, alle ore 21 c’era ancora una fila considerevole alla cassa. A fronte di 15 euro veniva rilasciato un bicchiere da degustazione, una mappa dell’intero percorso con 30 degustazioni a disposizione e una tracolla porta bicchiere.

L’evento è stato promosso dall’associazione commercianti di Anzio che facendo forza sulle loro finanze hanno proposto un tour enogastronomico alla scoperta della cucina locale abbinata ai vini del territorio.I ristoratori di Anzio e i locali di questa città non hanno certo di bisogno di promozione. Da tempo ormai sono punto di riferimento indiscutibile per chi vuole mangiare sul litorale romano. Locali che sapientemente abbinano qualità e ospitalità. Continua a leggere

Sette buoni motivi per non perdersi il Wine show a Todi

wine show todi 2018

Torna il wine show per la terza volta. La location è stata spostata a Todi, rimane sempre in terra umbra distanziandosi poco meno di 35 chilometri da Orvieto, dove si sono volte le precedenti edizioni. Edizioni che ci hanno piacevolmente impressionato per organizzazione e ospitalità. Il giorno 9 e 10 giugno non  potremo mancare. Per quali motivi? Diversi. Abbiamo fatto un check delle opportunità che troviamo in questo evento che riassumiamo in breve in 7 punti ( ma potrebbero essere molti di più). Continua a leggere